Via Tommaseo, 10 | 31029 Vittorio Veneto (Treviso) Italy
+39 0438 550521

Chi siamo

Una nuova realtà, con 10 anni di esperienza alle spalle

Il Centro Teatrale Lorenzo Da Ponte è il risultato di 10 anni di lavoro e preparazione: un centro dedicato alle produzioni teatrali che si distinguesse nel mercato italiano per lo stile e il diverso approccio ai testi classici. Una nuova realtà quindi, che nasce però dall’unione di forze diverse, dove esperienza e mestiere si incontrano con uno sguardo nuovo e ingenuo, quasi a voler guardare tutto da una prospettiva scevra da ogni influenza del passato.

Professionisti liberi, in una struttura libera

Il Centro Teatrale Lorenzo Da Ponte è formato da attori professionisti di esperienza e da attori neo-diplomati, che debuttano quindi nel mondo professionistico attraverso questa struttura pensata per loro, priva dalle regole e dalle imposizioni, spesso svilenti, che caratterizzano i rapporti con i teatri stabili finanziati dal Ministero, che riducono la qualità e la forza del lavoro dei ragazzi più giovani a ridicole richieste riguardo a riconoscimenti regionali o numero di repliche lavorative. Sappiamo molto bene che il riconoscimento regionale non ha nulla a che fare con la qualità dell’insegnamento ricevuto, poiché non c’è nessuna commissione scientifica che valuta gli insegnanti o il metodo ma solo questioni burocratiche e finanziarie, e che non è importante il numero dei giorni di replica ma la qualità del lavoro svolto.
Il nostro Centro Teatrale nasce quindi libero, come da sempre libero è stato il teatro che vede soffocata da queste restrizioni burocratiche la sua anima e la sua originaria natura, tradendo completamente la filosofia che nella prima metà del novecento ha fatto nascere l’idea in Paolo Grassi e Giorgio Strehler del “teatro stabile”, che ben diversa era da quella attuale.
Un Centro libero, con persone libere, che possono permettersi di scegliere qualcosa da regalare al pubblico di bello, senza rimanere invischiati in assurdi vincoli quali le ore fatturate o il numero di biglietti venduti.
Una qualità oltre la qualità.

Scelte artistiche, ma mai individuali

Non scegliamo testi o allestimenti che ci facciano vincere premi o che impressionino i critici per avere un po’ di notorietà: l’abbiamo sempre trovata una cosa abbastanza semplice, con regole chiare e ben conosciute agli addetti ai lavori.
Le nostre scelte si basano invece sulla bellezza che vogliamo portare al pubblico, che desideriamo il più eterogeneo possibile, sia per età che per “confidenza” con il mondo del teatro. Un pubblico nuovo, che distingua ciò che vede solo nelle parole “brutto” e “bello”, nel loro senso più ampio.
Nessuna vanità quindi, nessuna voglia di mettersi in mostra, ma un lavoro completamente al servizio dell’autore e del pubblico, unici veri protagonisti del teatro.

L’eccellenza di una scuola sta nella capacità di inserimento nel mercato dei propri allievi

I nostri attori, per la maggior parte provenienti dalla nostra accademia teatrale, sono seguiti passo dopo passo in ogni fase del loro percorso lavorativo, sia dal punto di vista fiscale che organizzativo (ENPALS, FPLS), rendendo il loro ingresso nel mondo del lavoro professionale un passaggio piacevole: un ingresso che non deve mai intaccare con il peso della burocrazia e degli alienanti meccanismi industriali, l’entusiasmo e la passione che ogni lavoratore, in qualunque campo operi, dovrebbe avere.
Ogni azienda e ogni lavoro è fatto di esseri umani, uguali per nascita e diritti. Ed è così che vogliamo che i nostri attori possano affrontare questo mestiere a testa alta; un mestiere troppo spesso farcito di maschilismo, nepotismo, mancanza di rispetto della persona, presunzione e incompetenza, e che trasforma un provino, che non è altro che un colloquio di lavoro, in un momento molte volte umiliante e demoralizzante.

La nostra offerta.

La nostra offerta, in costante crescita, è divisa in spettacoli di prosa per il circuito classico e spettacoli per bambini.