Instagram Facebook

La Little Shakespeare Company nasce nel 2018 con un obiettivo: adattare e mettere in scena per un pubblico di bambini e famiglie i testi shakespeariani.
Il nostro desiderio è far conoscere e avvicinare i più piccoli alla magia del teatro, e non ci può essere autore migliore di Shakespeare in questo senso: le sue storie sono ricche di emozioni, scontri, incantesimi e sogni, e sono state fonte di ispirazione tanti racconti che appassionano tutt’ora grandi e piccoli (“Harry Potter”, “Il Signore degli Anelli”, “Frozen” solo per citare qualche nome). Vogliamo che l’andare a teatro diventi qualcosa di accessibile, un insieme aperto e inclusivo, ma non per questo banalizzato o di scarsa qualità. Il teatro come un luogo di incontro e di idee per grandi e piccini. Un’occasione per riflettere insieme. Un momento in cui i bambini possano scoprire la loro creatività e liberare la fantasia, il cui ruolo spesso si sottovaluta nella costruzione di una società migliore. 

Vorremmo andare per le scuole per poter trasmettere questo nostro amore per il teatro, per la fantasia e per raccontare storie. Insegnare l’importanza dell’ascolto del proprio corpo e delle proprie emozioni. L’importanza di esprimersi, inventare, ridere e giocare.
Molte sono le attività a cui daremo presto inizio e a cui stiamo attualmente lavorando di cui presto saprete molto di più… “Se ci ascolterete con pazienza la nostra fatica cercherà di compensare qualche mancanza”.
Restate connessi! 

I nostri spettacoli

Prima

Rendiamo l’esperienza unica fin da subito, mettendo i bambini a proprio agio con musica di sottofondo selezionata e con materiale cartaceo che possono sfogliare in attesa dello spettacolo espressamente pensato per loro, introducendo la storia e ricordando loro che la parola d’ordine è “divertirsi”.

Durante

I nostri spettacoli sono ideati e strutturati secondo un principio fondamentale: l’interazione con i bambini dal primo all’ultimo minuto, rendendo la messa in scena sul palco e la platea delle famiglie un tutt’uno che agisce assieme, per regalare ai più piccoli un’esperienza straordinaria.

Dopo

Alla fine dei nostri spettacoli amiamo parlare con i bambini, chiedendo le loro opinioni su quanto visto, mostrando loro i “trucchi del mestiere” (anche come funzionano le luci e gli effetti speciali) e soprattutto permettendogli di fare tutte le domande che gli vengono in mente. E alla fine, una bella foto con tutto il cast, per un ricordo speciale da portare sempre con sé.

Questo adattamento di una tra le prime commedie di Shakespeare ha come protagoniste della vicenda due coppie di gemelli separati alla nascita che dopo molti anni si ritrovano nella stessa città: la loro più totale somiglianza però causerà vari equivoci e scambi d’identità che porteranno a situazioni imbarazzanti ed esilaranti perfette per bambini di ogni età. Sfondo della storia è la perenne disputa tra Bellopoli e Bruttopoli che rischierà di compromettere il lieto fine della vicenda.

Autore: William Shakespeare
Traduzione e adattamento: Little Shakespeare Company
Regia: Little Shakespeare Company
Musiche: Edoardo Fainello
Costumi: Flavia Cazzagon
Scenografie: Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte
Tecnico: Andrea Armellin

Scarica la scheda

Un vecchio mago, la sua dolce figlia, un gruppo di naufraghi completo di re e principe, spiriti magici del bene e del male sono i protagonisti di questo adattamento dell’ultima commedia di Shakespeare, in una versione simpatica ed ironica pensata per bambini di ogni età. Ambientata in un’isola deserta la storia parla di vendette, incantesimi, tranelli e ovviamente di una grande tempesta di cui tutti i personaggi sono autori e vittime.

Autore: William Shakespeare
Traduzione e adattamento: Little Shakespeare Company
Regia: Little Shakespeare Company
Musiche: Edoardo Fainello
Costumi: Flavia Cazzagon
Scenografie: Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte
Tecnico: Andrea Armellin

Scarica la scheda

Elfi e folletti, fate e principesse, incantesimi e intrighi sono alla base di questo adattamento della più famosa commedia di Shakespeare. La storia ruota intorno a due coppie di innamorati, un buffo gruppo di attori, il re degli elfi e la regina delle fate con la loro corte. A complicare le vicende dei personaggi creando equivoci, facendo scherzi e bizzarre magie c’è Puck, il folletto dispettoso, capace di far sognare grandi e piccini.

Autore: William Shakespeare
Traduzione e adattamento: Little Shakespeare Company
Regia: Little Shakespeare Company
Musiche: Edoardo Fainello
Costumi: Flavia Cazzagon
Scenografie: Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte
Tecnico: Andrea Armellin

Scarica la scheda

La più famosa e tragica storia d’amore di tutti i tempi, portata in scena in un adattamento speciale, pensato soprattutto per i più piccoli. Romeo e Giulietta, innamorati al primo sguardo, per stare insieme devono sconfiggere l’odio che scorre tra le loro famiglie, Montecchi e Capuleti. La vicenda alterna momenti di grande comicità a momenti più tragici, come il finale, nel quale i nostri protagonisti incontreranno il loro destino, che servirà però a portare la pace per sempre nella città di Verona.

Autore: William Shakespeare
Traduzione e adattamento: Little Shakespeare Company
Regia: Little Shakespeare Company
Musiche: Edoardo Fainello
Costumi: Flavia Cazzagon
Scenografie: Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte
Tecnico: Andrea Armellin

Scarica la scheda

Dicono di noi

Con questo adattamento pensato per i più piccoli, i ragazzi della Little Shakespeare Company ci portano a scoprire – o a ri-scoprire – la storia d’amore più famosa del mondo. Un’ora di risate ma anche di grandi insegnamenti, fino ad arrivare al finale un po’ inaspettato. È bello vedere come uno spettacolo che a prima vista sia solo per bambini, insegni e faccia divertire anche coloro che a volte si dimenticano di essere stati piccoli una volta.

Chiara

Ricordo molto bene lo spettacolo “La tempesta” della Little Shakespeare Company. Ricordo di aver riso tanto, fino alle lacrime, che verso la fine sono diventate lacrime di commozione. È uno spettacolo adatto per adulti e piccini, perché ricordo che mentre i più piccoli ridevano con la quella risata al limite tra la più pura sincerità e l’esagerazione, io ascoltavo il testo e assistevo alla messa in scena degli attori con la mia lente di “adulta” e ridevo anche io, anche se più silenziosamente. Il testo di Shakespeare è regalato al pubblico in chiave più leggera, comica e contemporanea, senza togliere però allo spettatore la sfumatura riflessiva e commovente che il testo originale presenta. Educativo e divertente, coinvolgente e toccante, ma delicato e dolce: frutto di una regia non acerba ma spontanea, giovane, accesa, animata dall’interazione e la rottura della quarta parete che ha tenuto gli occhi dei bambini incollati alla scena. Ok, anche i miei, lo ammetto.

Margherita

Le prossime date

Calendario in aggiornamento

Il nostro blog